DETERSIVO PER IL BUCATO IN LAVATRICE

DETERSIVO PER IL BUCATO IN LAVATRICE DETERSIVO PER IL BUCATO IN LAVATRICEDETERSIVO PER IL BUCATO IN LAVATRICE.

DETERSIVO PER IL BUCATO IN LAVATRICE:

Dopo infinite prove ecco un buon detersivo per bucato!

Cosa c’ entra il detersivo con l’ alimentazione ??? ….Tutto ciò con cui entriamo in contatto può creare problemi alla nostra PREZIOSA SALUTE!

(- Difficoltà = Facile -)
Ingredienti per lt. 6 di detersivo liquido.

Ingredienti per il DETERSIVO PER IL BUCATO IN LAVATRICE:

gr. 300 di sapone di Marsiglia ECOR (1 saponetta)(almeno non usiamo grassi animali e soda caustica, ma carbonato di sodio) (volendo si può fare anche la saponetta, ma manca l’ingrediente base: il tempo!);
gr. 50 bicarbonato di sodio;
lt. 6 acqua;
gr. 15 carbonato di sodio ( da non confondere con soda caustica);
50 gocce di olio essenziale (facoltativo).

Preparazione del DETERSIVO PER IL BUCATO IN LAVATRICE:

Tagliare in piccoli pezzi il sapone, metterlo in un pentolone con 2 lt. di acqua e lasciarlo anche tutta la notte, più si lascia sciogliere meno si fa bollire.

Aggiungere la rimanente acqua, il bicarbonato ed il carbonato di sodio (da non aggiungere se si vuole un detersivo per capi delicati).

Far bollire fino al completo scioglimento degli ingredienti, aggiungere l’ olio essenziale e far raffreddare.

Travasare in un contenitore idoneo ottimi quelli per la pittura di casa (tende ad addensarsi molto, ottimo un barattolo da colore), e utilizzare come un detersivo liquido regolandosi in base alla durezza dell’ acqua.

Se si lavano capi bianchi, aggiungendo nel lavaggio un cucchiaio di percarbonato si ottiene un bucato perfetto.

Aggiungendo qualche goccia di lanolina e non mettendo il carbonato di sodio, ottengo un detersivo per capi di lana.

Per i capi particolarmente sporchi, io utilizzo i 60°, inquina sicuramente meno un lavaggio ad alta temperatura con una buona lavatrice, che i detersivi per basse temperature.

Qualche macchia particolare va pretrattata con un po’ di percarbonato o, se di unto, un po’ di detersivo per piatti.

 

DETERSIVO PER IL BUCATO IN LAVATRICE FATTO IN CASA – Alimentazione Consapevole – Ecologico, Economico, Efficiente, Efficace, E che si vuole di più?

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Detersivi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

18 risposte a DETERSIVO PER IL BUCATO IN LAVATRICE

  1. teodora scrive:

    l ho fatto ,ma non rimane liquido ma gelatinoso solido ,per renderlo liquido?e se mi trovassi bene con questo gelatinoso,quanto usarne per un lavaggio?grazie

  2. Natalia scrive:

    Sì, rimane gelatinoso e io ne metto 3 cucchiai nel cestello della lavatrice a 60°, non è un detersivo a ‘bassa temperatura’.

  3. teodora scrive:

    Grazie,io l ho tagliato a cubetti per praticità,ma se volessi renderlo liquido devo variare le dosi d acqua ?O non sarebbe piu efficace ?

  4. natalia scrive:

    Per renderlo liquido bisognerebbe allungarlo troppo, conviene usarlo come cremasapone o scioglierlo in un bicchiere di acqua calda prima dell’uso.

  5. Natalia scrive:

    In tutti i supermercati. ;-)

  6. teodora scrive:

    volendolo fare in polvere ,uso la stessa dose di ingredienti eliminando semplicemente l acqua?

  7. Natalia scrive:

    Non ho mai provato ma penso si possa fare, basta grattugiare bene il sapone….. quello già grattugiato costa molto di più.

  8. Oriana scrive:

    Mi sono convinta a provare ma, siccome ho molta biancheria bianca, il percarbonato mi sembra obbligatorio. Dove si può reperire? Grazie.

  9. ANTONELLA scrive:

    Ciao donne,
    l’ idea di fare il detersivo in casa la trovo geniale!!!mi cimenterò presto ! una domanda: spesso uso le basse temperature (20-30°) questo detersivo va bene lo stesso? o devo prima diluirlo un po’?Inoltre, ho sentito dire che la soda da bucato non è tanto adatta ai capi delicati ma è vero?
    Grazie infinite

    • Natalia scrive:

      Per questo detersivo servono temperature superiori ai 40° (inquina sicuramente di più un detersivo tradizionale a bassa temperatura che qualche grado in più per il lavaggio) e la soda non è molto indicata per i capi delicati, per quelli io uso la lisciva.

  10. silvana scrive:

    ma il percarbonato e il perborato sono la stessa cosa ? e il carbonato e’ la soda solvay ?
    ( scusa la mia ignoranza )

    • Natalia scrive:

      Il perborato è un sale di sodio dell’ acido borico ed è dimostrato che ha effetti teratogeni sui feti, non è consigliato l’uso mentre il percarbonato deriva dal sale marino, sviluppa ossigeno e ha potere sbiancante senza recare danno.
      Il carbonato deriva anch’ esso dal sale marino e viene commercializzato prevalentemente dalla Solvay.
      Buona giornata
      Natalia

  11. laura scrive:

    Io preparo il detersivo in polvere con 1kg di soda solvay, 1 kg di bicarbonato di sodio e 2 saponette di marsiglia puro da 300 gr grattuggiate. Dose da mettere nel cestello 1/2 bicchiere (io uso il vasetto dello yogurt da 200 ml circa)
    Lo uso anche a basse temperature ma occhio soprattutto sui capi scuri a volte non si scioglie completamente.
    Non ho avuto problemi anche sui capi delicati.
    Ora proverò a fare il detersivo liquido secondo la vostra ricetta!

  12. Manuela scrive:

    Ciao, ho provato a fare il mio primo detersivo, ed é proprio gelatinoso come dite tutte quante…. l’ho usato anche a basse temperature e non é andato proprio male!!! Volevo sapere se secondo te posso provare a fare anche un “bagnoschiuma di marsiglia” sciogliendo il sapone nell’acqua bollente!!! cosa ne pensi?
    Io uso da diversi mesi ormai la saponetta di Marsiglia anche per lavarmi… ma ovviamente un bagnoschiuma sarebbe più pratico!!! Ciao

  13. Natalia scrive:

    Puoi farlo benissimo, io uso il sapone di Aleppo e raccolgo tutti i pezzetti piccoli, quelli che rimangono alla fine, quando ne ho un bel pò, li unisco in un pentolino, aggiungo acqua distillata e li sciolgo a fiamma bassa, così ottengo un sapone liquido.
    Un caro saluto.
    Natalia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>